La Chirurgia Refrattiva

Senza occhiali

Gli occhiali, soprattutto se di potere elevato, sono spesso antiestetici e scomodi poiché provocano distorsione e deformazione dell'immagine proporzionale al loro potere e sono comunque un serio impedimento alle attività sportive ed alle relazioni sociali. La lenti a contatto consentono una migliore visione e sono una buona soluzione, ma possono essere mal tollerate e non dovrebbero comunque essere portate oltre un certo numero di ore giornaliere.
Quando le lenti a contatto non sono più tollerate e gli occhiali non consentono una buona qualità di vita, può essere preso in considerazione un intervento di chirurgia refrattiva.

L'obiettivo della chirurgia refrattiva è quello di eliminare il difetto di refrazione consentendo una qualità visiva uguale (ed in alcuni casi anche maggiore) a quella ottenuta con occhiali e lenti a contatto. Testimonianze

Le tecniche di chirurgia refrattiva sono molteplici ed hanno ormai una storia superiore a 40 anni. Attualmente le tecniche chirurgiche più utilizzate sfruttano laser ad eccimeri di terza e quarta generazione con le tecniche di PRK e Femto-LASIK, quest'ultima effettuata integralmente dal laser senza alcuna lama o ferro chirurgico.

È meglio la tecnica PRK o Femto-LASIK?

 

Un attento e proficuo colloquio con il medico stabilirà di volta in volta quale è la tecnica più indicata, secondo le necessità del caso e le caratteristiche ottico-anatomiche del singolo occhio.

Per valutare l'idoneità al trattamento è necessaria una valutazione oculistica completa con topografie corneali, pachimetrie, pupillometrie, test della lacrimazione ed altri esami. Clicca qui per prenotare un appuntamento.