LASIK a femtosecondi o IntraLASIK

La tecnica LASIK (acronimo di Laser In-Situ Keratomileusis) modifica la geometria corneale agendo nella profondità dello stroma corneale, a differenza delle tecniche di superificie quali la PRK. È una tecnica chirurgica per la correzione perfetta e duratura di difetti visivi quali miopia, ipermetropia ed astigmatismo.

Utilizzata sin dagli anni '90, con un microcheratomo (lama per taglio corneale)Lasik si procedeva alla creazione di uno sportello (flap) corneale per esporre lo stroma da sottoporre al trattamento con laser ad eccimeri.

Recentemente, con l'avvento del laser a femtosecondi, è stato possibile ulteriormente perfezionare tale tecnica eliminando completamente l'utilizzo di lame. È direttamente il computer che aziona il femtolaser ad effettuare il taglio del flap corneale, eliminando i rischi connessi all'utilizzo del microcheratomo quali impecisioni o malposizionamenti del taglio.

Guarda i cartoon dell'intervento:
- Creazione del flap
- Trattamento con laser ad eccimeri
- Chiusura del flap

L'intervento dura circa 20 minuti per entrambi gli occhi e prevede le seguenti fasi chirurgiche:

  1. instillazione di anestetico in gocce
  2. posizionamento del paziente sul lettino del femtolaser
  3. accoppiamento (docking) dell'occhio del paziente all'uscita ottica del femtolaser
  4. azione del laser con creazione del flap (pochi secondi)
  5. posizionamento del paziente sul lettino del laser ad eccimeri
  6. sollevamento del flap corneale da parte del chirurgo
  7. attivazione dell'eye-tracker
  8. laser trattamento da parte del computer (durata massima 1 minuto)
  9. riposizionamento del flap corneale
  10. applicazione di lente a contatto terapeutica neutra

La visione è di buona qualità già immediatamente dopo l'intervento e raggiunge la perfezione nelle ore a seguire.

Sono normalmente necessari controlli ambulatoriali effettuati il giorno seguente l'intervento, dopo 5 giorni e dopo 30 giorni.

È meglio la tecnica PRK o LASIK?

Per valutare l'idoneità al trattamento è necessaria una valutazione oculistica completa con topografie corneali, pachimetrie, pupillometrie, test della lacrimazione ed altri esami. Clicca qui per prenotare un appuntamento.